GIANCARLO ONORATO, Sangue bianco (2010)

on

Ogni volta che affronto un artista di cui non ho mai ascoltato nulla, mentre inserisco il cd nel lettore provo sempre un po’ d’inquietudine, data dal timore che poi il disco non mi convinca.

Non è stato questo il caso: l’album de quo mi è piaciuto – non capita di rigore se il disco è italiano -, e molto.

Tra l’altro, una grande sensibilità melodica da parte dell’autore, merce ormai di difficile reperibilità.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...