SLAYER, Repentless (2015)

SlayerRepentless

Venuto tristemente a mancare Jeff Hanneman, responsabile in buona misura della composizione delle canzoni, il problema per Araya e soci era quello di fare un disco che suonasse come un disco degli Slayer per poter dire che gli Slayer sono ancora gli Slayer.

Missione compiuta, col risultato, forse neppure troppo paradossale, che questo cd, per le soluzioni sonore adottate e fin nella grafica, rimanda addirittura ai primi storici lavori della band, ovvero quelli del periodo pre-Rubin.

Un album perfetto, come finale di carriera ci starebbe benissimo. Se dovessero in seguito venire a mancare spinta e motivazioni, meglio chiudere qui e così.

P.S. La versione deluxe (cd + dvd) ha un artwork incredibile, ne ho visti pochi a questo livello.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...