LUCIO BATTISTI, C.S.A.R. Cosa succederà alla ragazza (1992)

csar

Rispetto agli altri lavori con Panella ai testi, qui è maggiormente in evidenza l’elemento ritmico (produce il disco un batterista…). Il ritmo, comunque, è una fissa per Battisti, gli ha sempre dedicato un’attenzione spasmodica.


L’album è un concept: una ragazza viene seguita, nel suo fare, nel corso di una giornata. Il voyeurismo di Panella tuttavia ha per oggetto non tanto lei, quanto – come sempre – la “parola”, che qui in alcuni versi si fa più accessibile rispetto ai dischi precedenti (“La metro accelera / eccetera eccetera / e puntini di sospensione…”), pur rimanendo essenzialmente gioco e suono.


Nota: l’acrostico del titolo (C.S.A.R.), vergato da Battisti per la copertina, rimanda alla parola “Zar” che, come “Kaiser”, deriva da “Caesar”, ovvero Cesare, sinonimo del potere per antonomasia.

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...