LUCIO BATTISTI, E già (1982)

Lucio_Battisti_-_E_già

Quando uscì, qualcuno scrisse che era vent’anni avanti rispetto al suo tempo. A riascoltarlo oggi, si potrebbe dire altrettanto riferito al nostro.

(però, che bello che è stato oggi, caro Lucio, risentire la tua voce; come ritrovare un amico)

 

P.S. Avevo scritto di questo album sulla mia pagina facebook anni fa, come appresso:

“Macchine… Macchine… Macchine…
Classico disco di passaggio. Ai testi la moglie di Battisti, con lo pseudonimo Velezia. Le liriche sono abbastanza fredde sul piano emotivo, e questo si adatta perfettamente alla freddezza della musica.
A parte “E già”, la canzone, che è molto interessante sul piano della ritmica, il resto è prescindibile.
Sorprendentemente, dopo questo mezzo passo falso arriverà un capolavoro. A ben vedere, un passo indietro per spiccare il salto.”

Revoco assolutamente il mio giudizio sulla prescindibilità degli altri brani e sul mezzo passo falso.

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...