THE DOORS, Waiting for the Sun (1968)

220px-The_Doors_-_Waiting_for_the_Sun

In questo disco c’è talmente tanta creatività, sia sul piano compositivo che sul piano dell’arrangiamento dei brani, che ne sarebbe bastata la metà per fare comunque un grande album. Una felice sovrabbondanza, ai limiti dello spreco.

Loro vanno in territori dove altri non vanno. Un po’ quello che dovrebbe fare qualunque artista che si dica tale.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...