MARK KNOPFLER, Tracker (2015)

Tracker_Cover

Non dite che fa sempre lo stesso disco. In Broken Bones si concede pure di suonare alla chitarra una ritmica funkeggiante.

E se anche facesse sempre lo stesso disco, lo fa sempre bene e, qualche volta, meglio.

Lights of Taormina potrebbe essere uscita dalla penna di Dylan quando fa le sue cose tex-mex, e forse non è casuale che nel booklet il testo  della canzone sia impresso su una foto degli anni ’80 con i due cantautori a condividersi il microfono, persi entrambi nella musica.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...