LEONARD COHEN, Death Of A Ladies’ Man (1977)

220px-Death_of_a_Ladies_Man

Una delle più grandi catastrofi discografiche di tutti i tempi.

Cohen sente l’esigenza di ampliare il proprio pubblico e pensa bene di affidarsi alle cure di Phil Spector, produttore ultra titolato, inventore del cosiddetto “wall of sound”, il muro di suono ottenuto con montagne di strumenti registrati in studio.

Un disastro.

La voce del cantautore si perde in arrangiamenti che dire bulimici è dire poco. Peraltro Spector tiene nel missaggio le “voci-guida” (servono solo come riferimento per i musicisti in studio) fatte da Cohen, e non gli permette di registrare la vocals definitive.

Aperta parentesi: spesso le tracce vocali dei dischi di Lucio Battisti sono proprio le voci-guida. Se sentiva che andavano bene, giustamente le teneva (ma, almeno, sceglieva lui). Consiglio agli artisti in studio: le voci guida fatele comunque bene. Troverete, prima o poi, il produttore che vi dirà che vanno bene così. Chiusa parentesi.

Torniamo al disco. Spector, al suo solito, se ne gira in studio con una pistola carica e in una occasione, un po’ su di giri, la punta alla testa del povero Leonard, grilletto alzato…

Altra aperta parentesi: attualmente Spector è in carcere per aver sparato ad un’attrice, uccidendola; ma questa è un’altra storia… Chiusa parentesi.

A parte l’anedottica, il disco è veramente indigesto, se non a tratti insopportabile.

L’errore nell’accoppiata artista/produttore porta a risultati terribili. Non mancano esempi, illustri, anche recenti: Rick Rubin (detto niente…) “licenziato” dagli U2 in corso di produzione di No Line On The Horizon.

Non conta la grandezza dei nomi in gioco, i risultati possono essere, comunque, deludenti. In musica, 1+1 non fa quasi mai 2; alle volte, se l’alchimia è quella giusta, fa 3; alle volte, se l’alchimia è quella sbagliata, 0.

P.S. Il titolo del disco tempo fa mi ispirò alcune canzoni. Se ne stanno, buone buone, nel cassetto; ma anche questa è un’altra, lunga, storia…

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...