AC/DC, Let There Be Rock (1977)

220px-ACDC-LetThereBeRock

Pochi dischi sintetizzano il verbo del rock come questo, soprattutto sul piano prettamente strumentale. Qui i cinque australiani più rudi di sempre ci danno dentro come dei veri invasati, suonando con una ferocia difficilmente eguagliabile. Non sembra neppure un disco fatto in studio (dove di solito si usa fin troppo il bilancino…): sembra un live, senza freni, duro e crudo. Se amate la band in questione, la title track, Bad Boy Boogie, Problem Child, dal riff autenticamente troglodita, e l’intro sospesa di Overdose sono manna per le vostre orecchie…
Ma è soprattutto il finale a mandare in visibilio orgiastico. Hell Ain’t A Bad Place To Be mi porta a pensare, date le tristi condizioni in cui versa questo povero mondo, che in effetti l’inferno non sia poi un posto malaccio, mentre Whole Lotta Rosie – che per certi versi è gli AC/DC – mi trascina col suo poderoso e minimale riff su una base ritmica inarrestabile, con lo sguaiatissimo Bon Scott a cantare l’indimenticabile “incontro” con la mitica Rosie, che era tanta, ma tanta…

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...