FABRIZIO DE ANDRE’, Rimini (1978)

rim

Mi trovavo nella casa di montagna di mia nonna. Mentre salivo le scale, ragazzetto, non so da dove sentii (o forse era solo la reminiscena di qualcosa che avevo sentito) arrivare il ritornello di “Rimini”, la canzone. Me ne innamorai, forse anche perché, come scoprii solo tempo dopo che ero più grandicello, costruito sulla progressione armonica V – IV – I,  la mia preferita. Non so perché mi piace così tanto: forse in quanto non è altro che quella canonica (I -IV -V) di tante canzoni (Twist And Shout, La Bamba, il refrain di Like A Rolling Stone), ma rovesciata (la si trova così anche in “Andrea”, “29 settembre” e mille altre) ed io ho un debole per le cose rovesciate.

Inizia con questo album la collaborazione con Massimo Bubola, che porterà nel canzoniere di De André nuova linfa vitale e, soprattutto, grandi frutti. C’è più elemento ritmico rispetto ai lavori passati, complici anche alcune soluzioni percussive in cui si riconosce la personalissima mano di Tullio De Piscopo: uno che se deve suonare, suona davvero.

Sono le prime cose in assoluto che ho sentito di De André. perciò sono particolarmente legato a questo lavoro.

Solo una nota storica. Il disco uscì il 31 marzo del 1978. Un paio di settimane prima, il sequestro Moro. Giorni cupi. Rimane, anche per tale motivo, un documento illuminante di un momento difficile della vita del nostro paese. Quello che stiamo affrontando ora, per altri versi, non lo è da meno. Peccato che Fabrizio non sia più con noi, a tenerci un po’ di compagnia. Nei momenti bui sarebbe sempre cosa gradita.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...