FRANCO BATTIATO, Fisiognomica (1988)

fisiognomica

In un intervista di qualche tempo fa, richiesto di quale fossero gli album essenziali da cui partire per meglio comprendere il suo mondo musicale, Battiato indicò in prima istanza “Fisiognomica” e qualche altro disco successivo. “Fisiognomica” è il suo 15° disco (quasi che prima non avesse fatto niente…). L’aneddoto è indicativo di quanto sia lungo e complicato il percorso di un artista per arrivare a maturazione, anche – e soprattutto – ai suoi occhi.

“E ti vengo a cercare”, destinata a diventare una delle sue canzoni più note, mi piace di più nella versione suonata dai CSI in Linea Gotica.

Qui, comunque, si avverte bene una svolta, sia nei testi, meno evocativi e più consequenziali sul piano logico che in passato, sia nelle musiche: meno elettronica e uso massiccio di archi.

Il disco implode grandiosamente nella conclusiva “L’Oceano del silenzio”, manifesto di musica “altra”.

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...