GIORGIO GABER, Il signor G (1970)

giog

Non sono un fan del teatro-canzone, ma mi tiro giù il cappello di fronte a chi lo ha creato, cosa che faccio regolarmente davanti a chi apre strade nuove.

Gli epigoni non sono stati pochi, ma forse la stoffa, quella vera, ce l’aveva solo lui.

Per inciso, il teatro-canzone è cosa diversa dal reading-concerto. Lì si recita (e si suona), qui si legge (e si suona).

Ultima annotazione: Gaber era rock, ma questo in Italia lo abbiamo capito in tre.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...