BRUCE SPRINGSTEEN, The Rising (2002)

Springsteen_The_Rising

Il ritorno in pompa magna della E Street Band a fianco del Boss dà subito i suoi frutti. Sentire l’incalzante Lonesome Day, che apre questo disco post 11 settembre: freddo nel cuore, ma musica a volontà. Da ascoltare rapiti lo “special” di Counting On A Miracle, con a seguire il Boss che fa gemere la sua Esquire… In Waiting For A Sunny Day il Nostro sfodera il suo timbro vocale più pop (vi ricordate Hungry Heart?) ed è sempre una goduria.

Tosta Further On (Up The Road), che verrà ripresa anche da Cash (real men…).

You’re Missing va ad aggiungersi alle infinite perle del suo repertorio.

Avrei tolto dalla tracklist Worlds Apart, perché per fare queste contaminazioni è meglio bussare alla porta di Brian Eno, che ci lavora da una vita, come Let’s Be Friends, che è un riempitivo, e Paradise, coraggiosa nel testo, ma troppo debitrice della melodia di The Sound Of Silence.

Naturalmente in passato Bruce ha fatto lavori di caratura superiore, ma questo è un gran bel disco.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...