BRUCE SPRINGSTEEN, Human Touch (1992)

220px-Bruce_Springsteen_-_Human_Touch_-_coverart_-_I

Il Boss senza la sua E Street Band perde qui un bel po’ dello smalto dei tempi migliori. E’ l’album che doveva fare come da contratto, e l’ha preso come un lavoro da impiegato delle sette note.

Il sound del disco è fatto dalla batteria (occorre dire quanto conta?) di Jeff Porcaro e dal basso di Randy Jackson. Super professionali, certo, ma qui è l’anima che manca. Anche nelle canzoni purtroppo. Emergono dalla “stanca” giusto “57 Channels (And Nothin’ On)”, “With Every Wish” (da leggere il testo, per la profondità di quel che lì si dice),  e “I Wish I Were Blind” (soprattutto per il testo).

Insieme a questo disco venne pubblicato anche l’altro lavoro, “Lucky Town”, ma lì, ragazzi miei, per fortuna è tutt’altra storia…

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...