RUBEN, Live alla Fontana (2011)

Immagine

Un disco che non avevo programmato, uscito perché – finalmente! – era disponibile una registrazione fatta in modo professionale di un mio live, un concerto in un noto locale di Verona. E’ la testimonianza di quella serata.

Il CD è stato apprezzato, come qui si legge.

Un rock necessario, adulto, dannatamente diretto e da camera, senza veli, nudo. Poche (note), maledette e subito. IL MUCCHIO – Gianluca Veltri

Si sentono le pareti, e l’atmosfera raccolta e spontanea, nel contrabbasso che rimbomba, nell’elettrica che sbava accordi, nella voce che comanda la scena. BLOW UP – Marco Sideri

Difficile, almeno in Italia, trovare dischi live che suonino così puri, suonati con passionalità, con il cuore in mano. BRAVONLINE.IT – Fabio Antonelli

Le chitarre la fanno decisamente da protagoniste, e molte delle quindici canzoni in programma si giovano di passaggi dilatati ed acidi, evocando in determinati momenti addirittura certa psichedelia californiana fine anni ’60. L’ARENA di VERONA – Beppe Montresor

Spontaneo, naturale, essenziale, incontaminato e onesto. ROCK REBEL MAGAZINE – Margherita Simonetti

Veronese di nascita, dieci anni di gavetta, quattro album in studio all’attivo e una passione per Dylan e Young. Nel live gioca in casa… JAM – Roberta Maiorano 

Ruben ha abituato i suoi ascoltatori a spontaneità e sincerità e il suono in presa diretta è la massima prova di questa volontà di trasparenza, attraverso la quale l’artista si mette a nudo con coraggio di fronte al suo pubblico. Insieme al cantautore ci sono i fedelissimi Carmelo Leotta al contrabbasso e Carlo Poddighe alla chitarra, messi sull’attenti per riproporre le chicche dei precedenti lavori e regalare una “Walk On The Wild Side” degna di quel genio ispiratore che è Lou Reed. ROCKIT – Eleonora Chiari

…strano cantautore, definizione che non può che andare stretta ad un personaggio come lui. Dentro ai suoi pezzi infatti ci sono suoni folk alla Dylan non elettrificato; il cantautorato alla Ligabue del debutto come in “Gringo”; alcuni birignao tipicamente italiani – uso di interversioni sintattiche per far baciare le rime – accenni di Guccini De André Fossati nonché una bella spolverata di ironia… ONDALTERNATIVA – Laura Albergante

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...