MASSIMO LAJOLO & ONDE MEDIE, Distanze (2005)

Immagine

C’è una nuova canzone d’autore. Cresce lontano dai riflettori che inondano di luce i nomi noti al grande pubblico e anche quelli meno noti, ma apprezzatissimi dagli addetti ai lavori. E’ fatta di dischi magari realizzati senza ingenti mezzi, ma confezionati con grande amore e passione vera per la musica. E’ il caso del lavoro d’esordio del cantautore torinese Massimo Lajolo, accompagnato dal gruppo Onde Medie, che ci regala nove brani ben delineanti la sua poetica. Testi misurati e mai banali, senza necessità di ricorrere ad inutili ricercatezze, e musiche che si insinuano ascolto dopo ascolto e si fanno apprezzare sempre più col tempo. Ma è la capacità di arrangiare i brani a colpire: intelligenza e misura nel dosare i suoni come colori, architetture ben studiate ed equilibrate, qualità ormai rare nel panorama musicale delle nuove produzioni, dove spesso si cerca di più l’effetto, la stravaganza, che non l’equilibrio armonico.

“Porte scorrevoli” ha una pungente strofa dall’andamento bluesy che si risolve in un refrain dall’ariosa melodia, con un testo puntuale, fatto di immagine vive. “Aspettando il weekend” è il brano che mi ha fatto conoscere Massimo, una ballad intrisa di realismo, malinconia, di un quotidiano da cui si esce spesso sopraffatti.

Chiude “Vacanze in città”, altra perla: “Cassieri delle banche nella pausa pranzo camminano incuranti del sole e delle ombre. Belle le ragazze già abbronzate ai bordi dell’acqua delle piscine comunali. Azzurri pomeriggi più che le mattine”. Per quel che mi riguarda, è poesia. Parole che sono già musica e non avete ancora sentito la canzone…

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...