AL STEWART, Year Of The Cat (1976)

Immagine

Un album perfetto. Ogni nota al suo posto e con un suo motivo. Certo, se vi piacciono le atmosfere rarefatte, il disco non fa per voi. Chi scrive, che non ama particolarmente le sonorità molto piene, rimane comunque incantato ogni volta che sente queste canzoni. E’ tutto ultra cesellato e le sonorità sono così scintillanti che si può anche passare in secondo piano la voce non proprio trascendentale del cantautore.

Registrato agli Abbey Road Studios. Alla consolle c’era Alan Parsons, quello di “The Dark Side Of The Moon”. Il disco è stato poi masterizzato nel 2001 negli stessi studi.

Secondo voi questo cd suona male?

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...