LUCIO BATTISTI, Emozioni (1970)

ImmagineImmagine

Se per caso v’interessate sia di musica italiana che di quella internazionale, cosa che auspico sempre, la similitudine fra le due copertine non può non avervi da sempre incuriosito. In entrambe soggetto in primo piano, di profilo, foto in controluce, Giusto l’inquadratura simmetrica, per evitare l’effetto calco. Tra l’altro, due raccolte di successi. Ho sempre pensato che la scelta di Lucio non fosse casuale, visto che è sempre stato un fan di Dylan (il disco di Bob è di qualche anno prima), da lui anche citato in una sua canzone più tarda (il testo era della moglie).

Chiusa la parentesi dedicata alla grafica, veniamo al disco, che dovreste avere solo per “Era”, pura psichedelia folk. Ascoltare per credere. Poi, sentite com’è bella la sua voce in “7 e 40”!

Gli arrangiamenti dei brani, curati da Detto Mariano e Gian Piero Reverberi, sono Storia. Roba meravigliosa. Non abbiamo più sentito, nè forse mai sentiremo più, cose così.

Ma intanto il disco c’è.

Annunci

2 pensieri su “LUCIO BATTISTI, Emozioni (1970)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...