HUSKER DU, Zen Arcade (1984)

Immagine

Monumentale. Ventitré tracce per più di settanta minuti di musica, disco capolavoro di questi campioni dell’hardcore prima e postcore melodico poi.

La musica estrema mi ha sempre affascinato, per cui metal, punk e post punk trovano spazio fra i miei cd.

Non mi stancherà mai quella perla acustica (in un disco ultrasonico!) che è Never Talked To You Again e il conclusivo ed incredibile strumentale Recurring Dreams. Musica libera di andare dove gli pare, improvvisazione ed attitudine allo stato puro.

Disco che ha influenzato molta gente di là da venire.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...