(P)ITCH, Bambina atomica (1997)

Immagine

Il power trio! La parola evoca nomi altisonanti e gloriosi: Jimi Hendrix Experience, Cream, Police, Motorhead e – perché no? – Green Day… Però anche noi, nella penisola a forma di stivale, ne abbiamo avuto uno (con tutte le differenze del caso) di un certo peso: i (P)itch!

Questo lavoro d’esordio suona un po’ acerbo nella produzione, ma l’energia c’è tutta. E senza energia, il rock cos’è?

Da notare la traccia intitolata “Neil Young”. Non è un pezzo sul loner canadese, ma l’andamento del beat ricorda un po’ certe cose sue, e anche il solo di chitarra: non virtuosistico, ma espressivo. In fondo al vecchio Neil non sarebbe dispiaciuto.

Impossibile non ricordare l’iniziale “Saliva”. “Io salivo su di te…” canta la conturbante Alessandra Gismondi, e a quel punto l’attenzione è catturata…

Forse qui non c’è molta tecnica strumentale, però quando nel gruppo hai una cantante e bassista così, le cose funzionano, tranquilli…

It’s only rock and roll – occorre ribadirlo? – and I like it.

That’s all.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...